PROCEDURA APERTA CON GARA TELEMATICA PER LA FORNITURA DI BIBITE, ALCOLICI E AFFINI

BANDO DI GARA

AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI PRODOTTI DI TIPOLOGIA “BIBITE, ALCOLICI ED AFFINI” PER IL BIENNIO 2019 E 2020, CON POSSIBILITÀ DI RINNOVO PER UN ULTERIORE BIENNIO.
CIG: 77929154E5

BANDO DI GARA

 

affidamento della fornitura di prodotti di tipologia “Bibite, Alcolici ed Affini” per il biennio 2019 e 2020, con possibilità di RINNOVO per un ulteriore biennio.

CIG: 77929154E5

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

I.1) Denominazione e indirizzi: Società Lignano Sabbiadoro Gestioni SpA con sede in Lignano Sabbiadoro (UD) in Via Latisana, 42, tel. 0431 724033 – fax 0431 721887 E-mail: acquisti@lignanosabbiadoro.it – acquisti.lisagest@pec.itwww.lignanosabbiadoro.it

I.3) Comunicazione:  

I documenti di gara sono disponibili per un accesso gratuito, illimitato e diretto su www.lignanosabbiadoro.it

Ulteriori informazioni sono disponibili presso www.lignanosabbiadoro.it

Le offerte vanno inviate a: Società Lignano Sabbiadoro Gestioni SpA con sede in Lignano Sabbiadoro (UD) in Via Latisana, 42.

I.4) Tipo amministrazione aggiudicatrice: Lignano Sabbiadoro Gestioni S.p.A., società con capitale a maggioranza pubblica.

Sezione II: Oggetto.

II.1.1) Denominazione: Affidamento della fornitura di prodotti di tipologia “Bibite, Alcolici ed Affini” per gli anni 2019-2020.

  1. CPV: 15911000-7 Bevande alcoliche

II.1.3) Tipo di appalto: Fornitura

II.1.4) Breve descrizione: fornitura di prodotti di tipologia “Bibite, Alcolici e Affini”, con le specifiche meglio elencate nel capitolato speciale.

II.1.5) Valore totale stimato:

L’importo a base d’asta dei servizi di cui al presente appalto ammonta a € 260.000,00 (euro duecentosessantamila/00) + IVA.

Ai sensi dell’art. 35, comma 4 del D. Lgs. n. 50/2016, l’importo complessivo dell’appalto si presume ammontante ad € 520.000,00 (Eurocinquecentoventimila/00) oltre I.V.A. e oneri, come per legge.

Si precisa che gli oneri della sicurezza trattandosi di mera fornitura senza posa in opera, sono pari a zero e che non vi sono rischi da interferenze ai sensi del D.lgs. 81/2008.

II.1.6) Informazioni relative ai lotti. Ai sensi dell’art. 51, c. 1 del D.Lgs. n. 50/2016 si precisa che l’appalto non è diviso in lotti per le seguenti ragioni: trattasi di prestazione non suscettibile di essere suddivisa né in termini prestazionali, né in termini funzionali, pertanto non suscettibile di essere suddivisa in lotti.

II.1.7) Informazioni relative all’accordo sugli appalti pubblici (AAP)

L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici (AAP): no

II.2.3) Luoghi principali di prestazione: sede dei pubblici esercizi gestiti dalla Società Lignano Sabbiadoro Gestioni S.p.A., siti in Lungomare Trieste di Lignano Sabbiadoro.

II.2.5) Criterio di aggiudicazione: criterio del prezzo più basso, di cui all'art 95 comma 4 del D.lgs. n. 50/2016.

II.2.7) Durata del contratto d'appalto:

Anni 2019-2020 con possibilità di rinnovo per ulteriori 2 anni.

II.2.10) Informazioni sulle varianti: Non sono ammesse varianti.

II.2.11) Informazioni relative alle opzioni: no

II.2.13) Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea. L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione Europea: no.

L'appalto è finanziato con fondi propri di bilancio

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

Sono ammessi alla gara i soggetti di cui all’articolo 45 comma 1 del D.Lgs. 50/2016.

Ai soggetti che intendano riunirsi o consorziarsi si applicano le disposizioni di cui all’art. 48 del D.lgs. 50/2016.

I partecipanti devono essere in possesso dei requisiti di ordine generale (art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016), di idoneità professionale (art. 83 comma 1 lett. a del D.Lgs. n. 50/2016) e di capacità economico finanziaria (art. 83 comma 1 lett. b del D.Lgs. n. 50/2016) e tecnico - professionali (art. 83 comma 1 lett. c del D.Lgs. n. 50/2016) che di seguito si riportano.

In particolare i concorrenti dovranno essere iscritti alla Camera di Commercio per attività coincidente con quella oggetto del presente appalto o che abbiano come oggetto nel loro Statuto lo svolgimento di attività coincidente con l’oggetto della presente gara. Gli operatori economici stabiliti in altri Stati membri si qualificano producendo documentazione conforme alla normativa vigente nei rispettivi paesi. Le Cooperative sociali devono essere iscritte all'albo delle società cooperative.

Requisiti Generali

Sono esclusi dalla gara gli operatori economici per i quali sussistono cause di esclusione di cui all’art. 80 del Codice.

Sono comunque esclusi gli operatori economici che abbiano affidato incarichi in violazione dell’art. 53, comma 16-ter, del d.lgs. del 2001 n. 165.

Requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa

1) Attesa la rilevanza economica della fornitura oggetto del presente appalto e tenuto conto della esigenza della Stazione Appaltante di affidare la stessa ad imprese solide e affidabili, l’operatore economico deve aver realizzato, in ognuno degli ultimi tre esercizi finanziari un fatturato annuo nel settore di attività oggetto dell’appalto non inferiore ad € 130.000,00.

2) Si richiede adeguata esperienza professionale da comprovarsi mediante un elenco delle principali forniture analoghe a quelle oggetto dell'appalto, effettuate negli ultimi tre anni, con indicazione dei rispettivi importi, date e destinatari, pubblici o privati.

MEZZI DI PROVA:

  • A dimostrazione del requisito di cui al punto 1 sono ammessi i seguenti mezzi di prova: una dichiarazione concernente il fatturato del settore di attività oggetto della presente gara, al massimo per gli ultimi tre esercizi disponibili in base alla data di costituzione o all'avvio delle attività dell'operatore economico, nella misura in cui le informazioni su tali fatturati siano disponibili.

In ogni caso si applica l’art. 86, comma 4, del D.lgs. 50/2016.

 

Per la comprova del requisito la stazione appaltante acquisisce d’ufficio i documenti in possesso di pubbliche amministrazioni, previa indicazione, da parte dell’operatore economico, degli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati richiesti.

Indicazioni per i raggruppamenti temporanei, consorzi ordinari, aggregazioni di imprese di rete, GEIE, CONSORZI STABILI

In caso di partecipazione alla gara di RTI, Consorzio ordinario, aggregazione di imprese di rete o di GEIE di tipo orizzontale i requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-professionale devono essere posseduti cumulativamente dal raggruppamento. La mandataria in ogni caso possiede i requisiti necessari per la partecipazione alla gara in misura percentuale superiore rispetto a ciascuna mandante.

Sezione IV: Procedura

IV.1.1) Tipo di procedura: Procedura aperta telematica ai sensi dell'art. 60 del d.lgs. 50/2016

IV.2.2) Termine per il ricevimento delle offerte: entro le ore 11.00 del giorno 18/03/2019.

IV.2.4) Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte: Italiana

IV.2.6) Periodo minimo durante il quale l’offerente è vincolato alla propria offerta: L’offerta è vincolante per i concorrenti per 180 giorni dalla scadenza del termine di ricezione delle offerte.

IV.2.7) Modalità di apertura delle offerte: La prima seduta pubblica avrà luogo telematicamente mediante l’utilizzo della piattaforma "Piattaforma di Gestione Albo fornitori e Gare telematiche" il giorno 18/03/2019, alle ore 12.00.

Le operazioni di gara potranno essere aggiornate ad altra ora o ai giorni successivi e le successive eventuali sedute pubbliche avranno luogo presso la medesima sede all’orario e giorno che sarà comunicato con congruo preavviso ai concorrenti per il tramite della piattaforma telematica.

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1) Informazioni relative alla rinnovabilità

Si tratta di un appalto rinnovabile: si.

VI.3) Informazioni complementari:

         Nel caso in cui le imprese in possesso dei requisiti generali di cui all’art. 80 del         D.lgs.          50/2016, carenti dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico ed     organizzativo richiesti dal bando, vogliano partecipare alla gara utilizzando l’istituto     dell’avvalimento, potranno soddisfare tale loro esigenza presentando, nel rispetto       delle prescrizioni del DPR 445/2000, la documentazione prevista al comma 1   dell'art. 89 del D.Lgs. n. 50/2016, come meglio specificato nel disciplinare di gara.

         La stazione appaltante si riserva di non procedere all'aggiudicazione se nessuna        offerta risulti conveniente o idonea in relazione all'oggetto del contratto (art. 95,        comma 12, d.lgs. 50/2016).

         La stazione appaltante si riserva di aggiudicare anche in presenza di una sola offerta purché ritenuta congrua e conveniente.

         Per i consorzi di cui all’art. 46, lett. f) D.Lgs. 50/2016, la sussistenza dei requisiti       richiesti è valutata, ai sensi dell’art. 47 del D.Lgs. n. 50/2016.

         Gli importi dichiarati da operatori economici stabiliti in stati diversi dall’Italia,   qualora espressi in altra valuta, dovranno essere convertiti in euro.

Ai sensi dell’art. 97, comma 2 del d.lgs. n. 50/2016, la congruità delle offerte è valutata sulle offerte che presentano un ribasso pari o superiore    ad una soglia di anomalia determinata applicando il metodo sorteggiato nella prima seduta pubblica. A prescindere dal metodo sorteggiato, si terrà conto dei ribassi percentuali fino alla terza cifra decimale arrotondata all’unità superiore qualora la quarta cifra decimale sia pari o superiore a cinque.

L’applicazione dei metodi di computo di cui all’art. 97, co. 2 del d.lgs. 50/2016 è subordinato alla presentazione in gara di almeno 5 offerte ammesse. Se il numero delle offerte fosse invece inferiore a tale numero, la stazione appaltante si riserverà di valutare la congruità di ogni offerta che, in base ad elementi specifici, appaia anormalmente bassa;

- ai fini della individuazione della soglia di anomalia, le offerte aventi un uguale valore di ribasso sono prese distintamente nei loro singoli valori in considerazione sia per il calcolo della media aritmetica, sia per il calcolo dello scarto medio aritmetico;

All’esito della valutazione delle offerte economiche, il soggetto deputato all’espletamento della gara attiverà l’apposita funzione della piattaforma per il calcolo della soglia di anomalia, che verrà effettuata applicando il metodo precedentemente sorteggiato.

Ai sensi dell’art. 83 comma 9 del codice “In caso di mancanza, incompletezza e di ogni altra irregolarità essenziale degli elementi e del documento di gara unico europeo di cui all'articolo 85, con esclusione di quelle afferenti all'offerta tecnica ed economica, la stazione appaltante assegna al concorrente un termine di dieci gg, perché siano rese, integrate o regolarizzate le dichiarazioni necessarie, indicandone il contenuto e i soggetti che le devono rendere. In caso di inutile decorso del termine di regolarizzazione, il concorrente è escluso dalla gara. Costituiscono irregolarità essenziali non sanabili le carenze della documentazione che non consentono l'individuazione del contenuto o del soggetto responsabile della stessa.

Le controversie insorte durante l’esecuzione del contratto saranno devolute alla competenza del giudice ordinario; è escluso l’arbitrato.

In applicazione, altresì, dell’art. 216, c. 11 del Decreto legislativo n. 50/2016, le spese per la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell'avviso e dell'esito della presente procedura di gara ammontanti ad € 1.050,00 (millecinquantaeuro/00) + iva sono rimborsate alla stazione appaltante dall'aggiudicatario entro il termine di sessanta giorni dall'aggiudicazione. In applicazione dell'art. 5 comma 2 del Decreto del Ministro delle  Infrastrutture e dei Trasporti del 02 dicembre 2016, le spese per la pubblicazione sui quotidiani ammontanti ad € 4.000,00 (quattromilaeuro/00) + iva saranno rimborsate dall'aggiudicatario alla Stazione Appaltante il termine di sessanta giorni dall'aggiudicazione.

Tutte le spese connesse alla stipula del contratto (imposte, tasse, diritti di segreteria, etc.) sono a totale carico dell’affidatario.

I pagamenti saranno effettuati a mezzo bonifico bancario nei termini di legge. Il contratto è soggetto agli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell'art 3 della legge 136/2010.

I dati raccolti saranno trattati nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 e ss.mm. e ii. e Regolamento UE n. 679/2016, esclusivamente nell’ambito della presente gara.

Il Responsabile Unico del procedimento è: dott.ssa Angela Giannoccaro, n. tel.:0431 724033; e-mail: acquisti@lignanosabbiadoro.it 

Per quanto ivi non previsto si rinvia al disciplinare di gara e alle norme vigenti in materia.

VI.4) Procedure di ricorso.

VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso: Tribunale del Friuli Venezia Giulia - sezione di competenza.

VI.4.3) Procedura di ricorso: Ai sensi dell’articolo 204 del d. lgs. 50/2016 e dell’art. 120 del D.Lgs. 104/2010 avverso il presente atto è ammesso ricorso entro il termine di 30 giorni dalla sua pubblicazione.

VI.5) Data di spedizione del presente avviso: 08/02/2019

Lignano Sabbiadoro, lì 08/02/2019

IL PRESIDENTE

Loris Salatin